In ogni Comando provinciale dei Vigili del fuoco è istituito un unico elenco del personale volontario, impiegato per le esigenze delle strutture periferiche del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

I cittadini, all'atto della presentazione della domanda di iscrizione nei quadri volontari, possono scegliere:
- di essere impiegati per le esigenze del Comando, con effettuazione di periodi di richiamo in servizio per 20 giorni, equivalenti a 10 turni diurni e notturni, legati ad un turno di servizio;

- di essere impiegati per le esigenze di un distaccamento volontario, nel qual caso è necessaria la residenza nel comune in cui ha sede il distaccamento o, previo contatto con il responsabile del distaccamento, in un comune limitrofo.

I distaccamenti volontari della provincia di Como sono Appiano Gentile, Canzo, Cantù, Dongo, Erba, Lomazzo e San Fedele Intelvi.

I cittadini che intendono arruolarsi nei quadri volontari del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco devono inoltrare la domanda presso il Comando provinciale di residenza, o presso il Comando dei Vigili del Fuoco della provincia limitrofa, nel caso si desideri essere impiegati presso un distaccamento volontario di quest'ultima provincia, con i seguenti requisiti:
- cittadinanza italiana, uomo o donna, con un'età compresa tra i 18 ed i 45 anni;
- godere dei diritti politici e non essere stati dispensati o licenziati dall'impiego presso la Pubblica Amministrazione;
- diploma di istruzione secondaria di primo grado (licenza media inferiore);
- idoneità psicofisica e attitudinale (accertata dal Comando Provinciale)  secondo i criteri stabili nella tabella I allegata al D.P.R. 6 febbraio 2004, n. 76;
- requisiti di qualità morali e di condotta (art. 35, comma 6, del decreto legislativo 165/2001);

- di non incorrere nei casi di incompatibilità previsti dall'art. D.P.R. 6 febbraio 2004,n.76.

È incompatibile con la posizione di Vigile Volontario a domanda:
- il personale permanente in servizio nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco;
- il personale delle Forze Armate, delle Forze di Polizia e delle altre istituzioni pubbliche preposte all'ordine ed alla sicurezza pubblica, con eccezione degli appartenenti ai Corpi di Polizia degli enti locali, previo nulla osta delle amministrazioni competenti;

- gli amministratori di società e dei titolari di impresa che producono, installano, commercializzano impianti, dispositivi e attrezzature antincendio e dei titolari di istituti, enti e studi professionali che esercitano attività di formazione, vigilanza, consulenza e servizi nel settore antincendio.

REQUISITI PSICO-FISICI E ATTITUDINALI PER L'ACCESSO NEI QUADRI DEL PERSONALE VOLONTARIO DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO

I requisiti psico-fisici e attitudinali di cui devono essere in possesso i soggetti per l'accesso nei quadri del personale volontario del Corpo nazionale dei vigili del fuoco sono i seguenti:
- sana e robusta costituzione fisica e piena integrità psichica;
- statura non inferiore a metri 1,62;
- peso corporeo contenuto nei limiti previsti dalla seguente formula:
I.M.C. = p/(h x h)
I.M.C. = indice di massa corporea
p = peso corporeo (espresso in chilogrammi)
h = altezza (espressa in metri)
indice di massa corporea (I.M.C.) non superiore a 30 come valore per il peso corporeo massimo, non inferiore a 20 come valore per il peso corporeo minimo per gli uomini e non inferiore a 18 per le donne;
- normalità del senso cromatico, determinato mediante corretta visione dei colori fondamentali (test delle matassine di lana colorate);
- normalità del campo visivo e della motilità oculare;
- acutezza visiva:
- per il profilo di vigile del fuoco volontario, visus naturale uguale o superiore a complessivi 14/10 e non inferiore a 6/10 nell'occhio che vede meno, non è ammessa la correzione con lenti;
- per il profilo di funzionario tecnico antincendi volontario, visus naturale uguale o superiore a complessivi 14/10 e non inferiore a 6/10 nell'occhio che vede meno è ammessa la correzione con lenti di qualsiasi valore diottrico, purché la differenza tra le due lenti non sia superiore a tre diottrie;
- percezione della voce di conversazione a sei metri da ciascun orecchio, con esclusione di uso di protesi acustica;

- apparato dentario tale da assicurare la funzione masticatoria: a tal fine viene considerata sufficiente la masticazione quando siano presenti o due coppie di molari o tre coppie tra molari e premolari, purchè in ingranaggio in occlusione, comunque il totale dei denti mancanti o sostituiti da protesi fissa non può essere superiore a sedici elementi.

Costituiscono altresì cause di non idoneità per l'ammissione nei quadri del personale volontario del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco le imperfezioni e infermità indicate nell'allegato I al D.P.R. 6 febbraio 2004, n. 76.

Pubblicato in News
Mercoledì, 14 Giugno 2017 12:18

BANDO PER 400 GIOVANI NEI CORPI CIVILI DI PACE

Quanto prima uscirà il bando per 400 giovani da impegnare nei CORPI CIVILI DI PACE. Il trattamento sarà lo stesso riservato ai volontari del Servizio civile all’estero (POCO MENO DI 500 EURO AL MESE PER 12 MESI PIÙ INDENNITÀ).

Lo ha detto il sottosegretario al ministero del Lavoro e delle politiche sociali, LUIGI BOBBA, aprendo il corso di formazione rivolto ai primi 97 ragazzi che saranno impegnati in 12 progetti in "aree a rischio di conflitto o post conflitto" (Tanzania, Libano, Bolivia, Bosnia Erzegovina, Kosovo, Perù, Guinea Bissau, Equador, Giordania) e in 7 progetti "nell'area dell'emergenza ambientale" di cui 4 all'estero (Filippine, Haiti, Perù) e 3 in Italia.

Il sottosegretario ha aggiunto che con questa iniziativa – che è una NOVITÀ ASSOLUTA PER L’ITALIA – “nascono i Corpi civili di pace. Una sperimentazione attraverso cui intendiamo rafforzare l’impegno per promuovere la pace e la cooperazione tra i popoli". Al termine del periodo si vedrà come dare forma stabile ai Corpi civili di pace anche seguendo le indicazioni contenute nella legge n. 145 del 21 luglio 2016, dedicata alle missioni internazionali, che prevede appunto l'intervento dei Corpi civili di pace nell'ambito delle missioni in cui l'Italia è impegnata.

I bandi saranno pubblicati sul sito: http://www.lavoro.gov.it/Pagine/default.aspx.

Pubblicato in News
Il bando si riferisce alla selezione di 1.298 volontari per l'attuazione di progetti di servizio civile nazionale in Italia di cui:
- 163 nella Regione Abruzzo
- 279 nella Regione Lazio
- 616 nella Regione Marche

- 240 nella Regione Umbria

Per poter partecipare alla selezione occorre innanzitutto individuare il progetto di SCN a cui si vuole partecipare.

Per consultare l'elenco dei progetti è necessario utilizzare il motore di ricerca "Scegli il tuo progetto". Se non si vuole effettuare una scelta negli altri campi proposti cliccando qui si ottiene l’elenco completo di tutti i progetti. Per effettuare, invece, una ricerca mirata di un progetto si dovranno selezionare i valori delle voci che interessano.

Dopo aver individuato il progetto d’interesse, consultando la Home page del sito dell’ente, sarà possibile trovare la scheda contenente gli elementi essenziali del progetto, ovvero l’intero elaborato progettuale, le indicazioni per poter partecipare alla selezione e l’indirizzo a cui spedire la domanda.

Le domande di ammissione vanno presentate entro le ore 14:00 del 15 maggio 2017.

Nella sezione Allegati è possibile consultare il bando e l'elenco dei progetti di Servizio Civile Nazionale presentati dagli Enti (Allegato 1). Nella stessa sezione, inoltre, è possibile scaricare, in formato Word, i seguenti modelli:

Per i Volontari:
Domanda di ammissione (Allegato 2)

Dichiarazione dei titoli posseduti (Allegato 3)

Per gli Enti:
Scheda di valutazione (Allegato 4)
Dichiarazione di impegno enti (Allegato 5)

Schema sintesi di progetto (Allegato 6)

A seguito di richiesta di un ente di SCN in data 20 aprile 2017 è stato aggiornato l’Allegato 1 del Bando.

Allegati:
Pubblicato in News

Il Dipartimento Tutela Ambientale ha pubblicato un avviso con l'obiettivo di trovare associazioni di volontariato disponibili a svolgere attività gratuite di supporto alla vigilanza nelle ville, nei parchi e nei giardini della città.

Il periodo in cui è rischiesto il servizio va dal  1 aprile al 31 dicembre, ma potrebbe essere rinnovabile per altri altri 24 mesi.

Possono presentare richiesta le associazioni e gli organismi di volontariato che operano senza scopo di lucro sul territorio di Roma e il cui Statuto preveda anche lo svolgimento di attività nel settore della cura dell’ambiente e della sicurezza, o che abbiano già svolto iniziative e progetti nel settore dei beni culturali o della protezione civile.

Per ulteriori informazioni, i requisiti, le modalità di invio della proposta, la pagina dedicata del Dipartimento.

Il termine ultimo per partecipare è fissato entro le ore 12 del prossimo 25 marzo.

Pubblicato in News

I cittadini che intendono arruolarsi nei quadri volontari del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco devono inoltrare la domanda presso il Comando provinciale di residenza, o presso il Comando dei Vigili del Fuoco della provincia limitrofa, nel caso si desideri essere impiegati presso quest'ultima provincia, con i seguenti requisiti:

- cittadinanza Italiana, uomo o donna, con un'età compresa tra i 18 ed i 45 anni;
- godere dei diritti politici e non essere stati dispensati o licenziati dall'impiego presso la Pubblica Amministrazione;
- diploma di istruzione secondaria di primo grado (licenza media inferiore);
- idoneità psicofisica e attitudinale (accertata dai competenti Comandi Provinciali);
- requisiti di qualità morali e di condotta (art. 35 comma 6 Decreto Legislativo 165/2001);

- di non incorrere nei casi di incompatibilità previsti dall'art. 8 D.P.R. 6 febbraio 2004, n. 76.

È incompatibile con la posizione di Vigile Volontario a domanda:

- il personale permanente in servizio nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco;
- il personale delle Forze Armate, delle Forze di Polizia e delle altre istituzioni pubbliche preposte all'ordine ed alla sicurezza pubblica, con eccezione degli appartenenti ai Corpi di Polizia degli enti locali, previo nulla osta delle amministrazioni competenti;
- gli amministratori di società e dei titolari di impresa che producono, installano, commercializzano impianti, dispositivi e attrezzature antincendio e dei titolari di istituti, enti e studi professionali che esercitano attività di formazione, vigilanza, consulenza e servizi nel settore antincendio.
Pubblicato in News

C’è tempo fino al 25 marzo per rispondere alla ricerca del Campidoglio che intende trovare le ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO che vogliano farsi carico “del servizio di supporto alla vigilanza nelle ville, parchi e giardini del Comune di Roma”. In sostanza si tratta di aprire i cancelli delle strutture tra le 7 e le 9 e di chiuderli tra le 18 e le 22, garantire una migliore sicurezza e decoro delle aree verdi, preservare da vandalismi gli immobili presenti.

Nell’ordinanza si precisa che non ci saranno rapporti di lavoro e che l’attività viene prestata a titolo gratuito. Ci sarà solo un piccolo rimborso spese per l’uso dei mezzi necessari per raggiungere le destinazioni assegnate, una tessere del bus, un forfait di 300 euro per il vestiario. Complessivamente il Comune ha messo in bilancio per questa iniziativa circa 90.000 euro.

I parchi da affidare alle cure dei volontari sono 31: Villa Celimontana, Villa Aldobrandini, Giardino del Quirinale, Giardino di S. Andrea al Quirinale, Parco degli Scipioni, Villa Sciarra, Castel S. Angelo, Piazza Vittorio, Parco Colle Oppio,  Parco di S. Gregorio al Celio, Giardino di Villa Statilia, Parco della Resistenza, Villa Glori, Villa Ada, Villa Chigi, Villa Leopardi, Parco Nemorense, Villa Paganini, Villa Borghese-Guardino del Lago, Parco Piazza Sempione, Parco Simon Bolivar, Villa De Sanctis, Parco di Centocelle, Villa Fiorelli, Parco Fao, Giardino di Via Nobili, Giardino di Via Trezza, Parco Caduti del Mare, Villa Flora, Villa Carpegna, Villa Lais.

Possono presentare richiesta le associazioni e gli organismi di volontariato che operano, senza scopo di lucro, sul territorio di Roma, anche in modo non esclusivo, il cui Statuto preveda lo svolgimento di attività nel settore della cura dell’ambiente, della sicurezza o, in alternativa, che abbiano già svolto positivamente iniziative e progetti nel settore dei beni culturali o della protezione civile.

La domanda va inviata all’Ufficio protocollo del Dipartimento Tutela Ambientale, via di Porta Metronia 2 - 00183 Roma. Per leggere il testo integrale del bando clicca qui.

Pubblicato in News

C'è tempo ancora fino al 10 febbraio prossimo per inviare la domanda di partecipazione alle selezioni per 1.200 volontari del Servizio civile nazionale (Scn). I posti sono così suddivisi: 106 per i progetti dei Corpi civili di Pace di cui 24 in Italia e 82 all'estero, 110 per il Servizio civile nazionale nel quadro del programma Garanzia Giovani (di questi, 71 parteciperanno a progetti finalizzati alla tutela e valorizzazione del patrimonio culturale di musei, archivi e biblioteche, 17 alla difesa del suolo in uno degli ambiti territoriali individuati dal ministero dell’Ambiente, e i restanti 22 verranno impiegati in attività di integrazione degli stranieri)

Gli altri 1.050 volontari saranno impegnati in progetti legati a iniziative del ministero dei Beni Culturali e del Turismo nella misura di 1.000 unità, 4 per un progetto finanziato dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena, 20 per un Ente della Regione Sicilia e 20 per due progetti della Regione Puglia e 6 per il progetto di un Ente nazionale.

E a maggio dovrebbe partire la selezione per altri 1.599 da impegare nelle aree terremotate di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria. Ai volontari verrà corrisposto un assegno mensile pari a 433,82 euro per 12 mesi di servizio.

Per leggere gratuitamente il servizio pubblicato da pagina 22 del numero 2/2017 della rivista online LAVORO FACILE e candidarti subito a questa offerta clicca qui.

Pubblicato in News

Sono aperte le iscrizioni per il Corso base di formazione per Volontari per l'anno 2017 che la Lega del Filo d’Oro promuove in tutte le sue sedi, presenti in otto regioni. Si tratta di uno specifico corso di formazione per diventare Volontario la cui partecipazione è gratuita e permette a chi è interessato di scegliere in quale modo può essere di supporto all’Associazione, sia in attività a contatto con le persone sordocieche, che in attività di sensibilizzazione e raccolta fondi.

Oggi alla Lega del Filo d’Oro operano con dedizione, entusiasmo e preparazione oltre 600 volontari, molti nelle regioni in cui l’Ente è presente, altri provenienti da altre zone. Il loro supporto è fondamentale e l'Associazione confida fortemente in un’ampia partecipazione.

Scarica la presentazione dei Corsi di formazione base che si terranno nelle varie sedi:

- Corso base per Volontari a Osimo (AN). Per scoprire di più sui giorni e gli orari dei corsi scarica la locandina;
- Corso base per Volontari a Molfetta (BA). Per scoprire di più sui giorni e gli orari dei corsi scarica la locandina;
- Corso base per Volontari a Napoli.  Per scoprire di più sui giorni e gli orari dei corsi scarica la locandina;
- Corso base per Volontari a Modena. Per scoprire di più sui giorni e gli orari dei corsi scarica la locandina; 
- Corso base per Volontari a Lesmo (MB). Per scoprire di più sui giorni e gli orari dei corsi scarica la locandina;
- Corso base per Volontari a Roma. Per scoprire di più sui giorni e gli orari dei corsi scarica la locandina;
- Corso di base per Volontari a Termini Imerese (PA). Per scoprire di sui giorni e gli orari dei corsi scarica la locandina;

- Corso di base per Volontari a Padova. Per scoprire di più sui giorni e gli orari dei corsi scarica la locandina.

Per ulteriori informazioni può chiamare al settore Attività Associative e Volontariato della Lega del Filo d'Oro, dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 17.00, al  numero 071.7134085 o scrivere a aav@legadelfilodoro.it.

Pubblicato in News

È pubblicato sul sito istituzionale del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale il Bando Progetti autofinanziati 2016 per la selezione di volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Nazionale (vedi allegati a fondo pagina). 

REQUISITI
Possono presentare domanda tutti i cittadini senza distinzione di sesso che abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno d'età alla data di presentazione della domanda e che siano in possesso dei seguenti requisiti:
- cittadini italiani;
- cittadini degli altri Paesi dell’Unione Europea;
- cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti;

- non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

Non possono presentare domanda i giovani che
- abbiano già prestano servizio civile nazionale, oppure abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista, o che alla data di pubblicazione del presente bando siano impegnati nella realizzazione di progetti di servizio civile nazionale ai sensi della legge n. 64 del 2001, ovvero per l’attuazione del Programma europeo Garanzia Giovani;

- abbiano in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, ovvero che abbiano avuto tali rapporti nell’anno precedente di durata superiore a tre mesi.

Si ricorda che è possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di Servizio Civile Nazionale, da scegliere tra i progetti inseriti nel presente bando. La presentazione di più domande comporta l’esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti inseriti nel presente bando, indipendentemente dalla circostanza che non si partecipi alle selezioni.

Domanda on line

Progetti del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.
I candidati che intendono partecipare ai progetti del MiBACT, di cui all’Allegato 1, devono presentare la domanda esclusivamente mediante la compilazione dell’apposito modulo informatico disponibile sulla pagina:
https://www.mibact-online.beniculturali.it/web/servizio-civile (per maggiori informazioni e dettagli scarica il manuale utente)

La data e l’ora dell’acquisizione via internet della domanda sono comprovate da apposita ricevuta elettronica rilasciata dal sistema al termine della procedura on line. Alla domanda i candidati dovranno allegare, sempre mediante il suddetto format elettronico: il proprio curriculum vitae in formato europeo, datato e sottoscritto dal quale risultino tutti i titoli, corsi, tirocini, precedenti esperienze, altre conoscenze e professionalità utili ai fini dell’attribuzione del punteggio da parte del Ministero sopracitato; la dichiarazione  sostitutiva di certificazione resa ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. 445 del 28 dicembre 2000  datata e sottoscritta dalla quale risulti che quanto dichiarato sia nella domanda che nel predetto curriculum corrisponde al vero; copia del documento di identità in corso di validità. Tutti i documenti dovranno essere inviati in formato pdf.

Il termine per la presentazione della domanda di partecipazione alla selezione dei volontari di Servizio Civile Nazionale è il 10 Febbraio 2017 ore 14:00

Documentazione da presentare:
- domanda mediante la compilazione dell’apposito modulo informatico;

- curriculum vitae in formato europeo datato e sottoscritto;
- dichiarazione sostitutiva di certificazione datata e sottoscritta;
- copia del  documento di identità in corso di validità.

Le domande trasmesse con modalità diverse da quelle indicate all’Art. 4 del Bando non saranno prese in considerazione. 

Link utili:
www.serviziocivile.gov.it

Documentazione
Bando di selezione volontariBando di selezione volontari
(documento in formato pdf, 538Kb)
(documento in formato pdf, 125Kb)
Scheda progettoScheda progetto
(documento in formato xls, 177Kb)
Elenco Progetti MibactElenco Progetti Mibact
(documento in formato zip, 8166Kb)
Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (inserire nello stesso file il Curriculum Vitae datato e firmato)Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (inserire nello stesso file il Curriculum Vitae datato e firmato)
(documento in formato rtf, 63Kb)
Pubblicato in News

Il ministero della Difesa ha bandito un concorso che riguarda l‘Esercito per il reclutamento nel 2017 di 2.000 VOLONTARI IN FERMA PREFISSATA DI UN ANNO. Questa la ripartizione: 1.965 saranno destinati agli incarichi assegnati durante le selezioni, 10 elettricisti, 10 idraulici, 10 muratori e 5 maniscalchi (per queste ultime professioni sono previsti dei corsi di formazione specifici).

La domanda, a partire dal 21 dicembre, deve essere spedita entro il 9 gennaio. Requisiti principali: età tra i 18 e i 25 anni, diploma di istruzione secondaria di primo grado (ex licenza media), cittadinanza italiana, godimento dei diritti civili e politici, idoneità psico-fisica e attitudinale.

Tutta la procedura guidata è on line e passa attraverso il portale del ministero (https://concorsi.difesa.it/default.aspx). Una volta stabilito il collegamento occorre seguire con attenzione le istruzioni indicate.

Sarà un’apposita Commissione, ricevuti i risultati delle prove di efficienza fisica e degli accertamenti psico-fisici e attitudinali, a compilare le graduatorie di merito. I vincitori del concorso saranno convocati presso i Reggimenti di addestramento indicati dallo Stato Maggiore.

I Vfp1 in servizio e quelli in congedo per fine ferma possono partecipare alle procedure per il reclutamento dei volontari in ferma prefissata di 4 anni. A loro, inoltre, sono riservati posti nelle carriere iniziali delle Forze di Polizia a ordinamento civile e militare e nel Corpo militare della Croce Rossa.

Per leggere il bando integrale, gli allegati e scaricare il modulo di domanda clicca qui.

Pubblicato in News
Pagina 1 di 2