Martedì, 28 Febbraio 2017 18:33

I 7 BENEFICI DELLO ZAFFERANO CHE NON CONOSCEVI

Lo zafferano vero è un fiore piccolo, nasce da un bulbo e fa parte della famiglia delle Iridaceae.

Anche se universalmente riconosciuta come una spezia Medio Orientale, lo zafferano è un fiore perenne, cresce in quasi ogni terreno e con condizioni anche estreme.

Per coltivare zafferano, in particolare per estrarre i pistilli (da non confondere con gli stimmi che sono solo la parte superiore del pistillo) c’è bisogno di un inteso e preciso lavoro manuale.

Tagliando il gambo per raccogliere il fiore fino ad adagiarlo delicatamente sul tavolo di sfioritura.

Attualmente esistono diversi modi di essiccazione dello zafferano, ma possiamo globalmente dividerli in due grandi categorie:

- L’essiccazione a caldo

- L’essicazione a freddo

Lo zafferano è coltivato e commerciato principalmente in Iran, Grecia, Spagna e Marocco, ma le produzioni più famose sono indubbiamente quelle italiane.

In termini di volumi, l’Iran è il più grande produttore e la Spagna è il più grande importatore.

Ma entriamo nel vivo e scopriamo quali sono i benefici nascosti dell’oro rosso.

I benefici dello zafferano sulla salute

I benefici connessi alla salute sono frutto della medicina tradizionale che, nel medio e estremo oriente va ancora per la maggiore.

Il prezzo dello zafferano non è, però, connesso esclusivamente al valore economico della spezia.

Recenti studi hanno suggerito che lo zafferano ha i seguenti poteri:
1. Potere afrodisiaco
2. Potere diaporetico (fa sudare)
3. Potere carminativo (che promuove l’espulsione del gas dallo stomaco)

4. Facilitare il ciclo mestruale naturalmente

Oltre a questi 4 poteri, ormai noti, si affacciano i 7 poteri meno conosciuti.

Meccanismo di prevenzione tumorale

Lo zafferano contiene un carotene solubile in acqua di color arancio scuro, la crocina. Se vi state domandando chi è il composto organico che regala le sfumature dorate allo zafferano è proprio la crocina.

La crocina innesca l’apoptosi (la morte cellulare programmata) in alcuni tipi di cellule tumorali umane, in casi di leucemia, carcinoma ovarico, endocarcinoma del colon, sarcoma dei tessuti molli.

Una recente ricerca condotta in Messico circa gli effetti dell’estratto di zafferano ha dimostrato che le componenti attive della spezia hanno l’abilità di inibire le cellule maligne, ma non solo.

L’oro rosso inibisce le cellule che sono diventate cancerose, ma non ha lo stesso effetto sulle cellule normali, anzi! Lo zafferano stimola la formazione di cellule sane, in particolare i linfociti (le cellule che svolgono un ruolo chiave nel sistema immunitario.

Stimola l’apprendimento e la memoria

Studi recenti hanno dimostrato che l’estratto di zafferano, specialmente la sua crocina, è utilissima nel trattamento delle malattie neurologiche connesse all’età. In Giappone lo zafferano è incapsulato e usato a scopo terapeutico per il morbo di Parkinson, per la perdita di memoria e in caso di infiammazione.

In caso di pubertà ritardata

Nelle ragazze che presentano segni di pubertà ritardata, lo zafferano può avere un effetto stimolante. Un cucchiaio di zafferano macinato all’interno di un bicchiere di miele è utile per stimolare gli ormoni e aiuta il corpo nello sviluppo.

Per aumentare la vitalità dell’organismo

In casi di apatia sessuale, lo zafferano agisce come stimolante. Ne basta un cucchiaino (sempre sciolto in un bicchiere di latte), poco prima di andare a dormire.

Per la calvizie a chiazze o per la stempiatura

Un mix di zafferano e liquirizia, sempre sciolti nel latte, sono un ottimo rimedio per un trattamento locale del problema; il risultato dell’applicazione topica è uno stimolo alla ricrescita del capello.

Protezione naturale dal raffreddamento

Lo zafferano è un tonico naturale e uno stimolante molto potente, incredibilmente efficacie nel trattamento della sindrome da raffreddamento e della febbre. Lo zafferano sciolto nel latte e applicato sulla fronte reca un sollievo duraturo dal raffreddore.

Additivo ipoallergenico

Lo zafferano è un rimpiazzo perfetto per gli additivi sintetici utilizzati in cucina.

Invece della tartrazina, un colorante sintetico causa scatenante di moltissime allergie, lo giallo dello zafferano è un’eccellente scelta ipoallergenica.

Pubblicato in Rubriche